Cerca
Close this search box.
MENÙ
La grande ricchezza di specie di vegetazione presenti sul Pollino.

Benvenuta Primavera!
5 COSE DA FARE A CASTELSARACENO IN PRIMAVERA

Una passeggiata tra i boschi, un giro in bici per vedere i prati che riprendono colore, un picnic per condividere con gli amici o con la famiglia le prime giornate di sole e vedere la natura svelare la sua nuova energia dopo il lungo silenzio invernale. La Primavera è la stagione dell’aria aperta, e Castelsaraceno è la cornice di meravigliosi paesaggi e di
innumerevoli attività a contatto con la natura.

Per chi vuole vivere esperienze lontano dal caos e dalla frenesia della routine quotidiana, ecco 5 cose da fare a Castelsaraceno in Primavera.

1. Escursioni in bici

Grazie al clima temperato, in questa stagione Castelsaraceno ed il territorio circostante offrono la possibilità di respirare a pieni polmoni il profumo dei boschi. Grazie ad un emozionante paesaggio naturale, si presenta come un paradiso ricco di sfide sportive per gli amanti della mountain bike. Tra Castelsaraceno e il Parco Nazionale del Pollino, si snodano infatti diversi percorsi adatti ai ciclisti, ideali per tutti i livelli di esperienza e pensati per ammirare da vicino le bellezze del territorio e regalarsi una piacevole avventura nella natura, facilitata dal servizio di noleggio e-bike e mountain bike a cura di cooperative locali
Benvenuta Primavera

2. Trekking ad alta quota e Picnic

Per godere a pieno del fascino della natura lucana e per comprendere la magia di questa terra selvaggia, bisogna adeguare il proprio ritmo a quello della natura. I pianori, i boschi, le vette selvagge che fanno da dimora alla fauna caratteristica del territorio, trasportano i visitatori in posti unici. Il territorio lucano è perfetto perchè in grado di regalare tante emozioni. Per chi vuole fermarsi alle pendici, può godersi un picnic nel fitto Bosco Favino grazie ad area attrezzata o passeggiare tra i colori e profumi di alberi secolari.
slide primavera6

3. Attraversare il ponte tibetano più lungo al mondo

Con i suoi 586 metri di lunghezza e 80 metri d’altezza è un ponte da percorrere a passo lento per vivere a pieno l’emozionante sensazione di ritrovarsi sospesi tra terra e cielo. Grazie alla sua struttura dotata di tiranti laterali, il Ponte Tibetano è aperto ogni giorno e mantiene la sua stabilità in qualsiasi condizione meteorologica. Il sistema di accessi automatizzato e le imbracature a norma di legge permettono di percorrere con tranquillità e in sicurezza i ben 1160 passi nel vuoto.
Benvenuta Primavera

4. Passeggiata nel centro storico del borgo a forma di cuore

Piccole abitazioni strette tra le rocce, viuzze ripide e tortuose, vicoli ciechi e antichi edifici medioevali: il centro storico di Castelsaraceno è un piccolo ma prezioso gioiello. Edificato nel 1031 dai Saraceni, racchiude secoli di storia già nel suo stesso nome, che dal latino Castrum e dal dialetto Casteddu significa proprio fortezza, accampamento. Un borgo millenario dal nome che richiama la guerra ma dall’animo romantico, non solo per le atmosfere suggestive che emana da ogni angolo ma anche per la sua forma perfettamente “a cuore”. Un borgo da esplorare “arrampicandosi” sulle stradine ripide e tortuose, soprattutto nel suo centro storico letteralmente abbarbicato ad uno sperone roccioso, denominato La Tempa, dove le abitazioni sono così strette l’una con l’altra da sembrare un tutt’uno con la roccia su cui sono adagiate.
Benvenuta Primavera

5. Visita al Museo della Pastorizia

Chi desidera approfittare della giornata di libertà per conoscere a fondo il patrimonio culturale e rurale del territorio lucano, apprezzerà una visita al Museo della Pastorizia di Castelsaraceno, tempio dell’identità locale ma anche spazio di incontro e confronto con un’impronta tecnologica. Una vera e propria esperienza emozionale che si dirama in quattro temi sviluppati nelle rispettive sale espositive: la Sala del Tempo, la Sala dello Spazio, la Sala dei Saperi e la Sala della Memoria della cultura pastorale castellana. Il Museo è ad ingresso libero per coloro che possiedono un ticket per il Ponte Tibetano più Lungo del Mondo. Per l’ingresso ordinario, il ticket è acquistabile presso l’Infopoint di Castelsaraceno, in piazza Piano della Corte (di fronte al Municipio)
Benvenuta Primavera
Blog

condividi su:

Header

BOOK NOW

Acquista online il ticket del ponte, prenota un alloggio o un’esperienza.

Lasciati deliziare dalle specialità locali

Info e ticket point
Piazza Piano della Corte, 10 – 85031 Castelsaraceno (PZ)

Header

ITA
ENG

BOOK NOW

Acquista il ticket online del ponte, prenota un alloggio o un’esperienza.

Info e ticket point
Piazza Piano della Corte
85031 Castelsaraceno (PZ)

Lasciati deliziare dalle

specialità locali

CASTELSARACENO WEBCAM E METEO